Siracusa

siracusa-1

Siracusa è un comune italiano, capoluogo dell'omonima provincia in Sicilia.
Posta sulla costa sud-orientale dell'isola, è la quarta città della Sicilia per numero di abitanti, dopo Palermo, Catania e Messina; in passato fu una fra le metropoli più grandi del mondo antico, nonché la più grande città greca.

Ricca di storia e di monumenti, Siracusa testimonia tutta la varietà e complessità culturale della Sicilia, dalla preistoria ai giorni nostri. Sintesi perfetta di questa varietà è il Duomo (tempio dorico costruito su insediamenti siculi, poi basilica bizantina, chiesa normanna, tardo rinascimentale e infine barocca).
Situata in una posizione felice, una grande terrazza calcarea che si affaccia sulla sottostante linea costiera, e dotata di un magnifico porto naturale, la città odierna é divisa tra una parte vecchia, l’isola di Ortigia, e una parte nuova, di recente espansione.

Visitare Ortigia, l'anima di Siracusa, é un'esperienza unica e piacevole, un lungo viaggio, tra templi greci e chiese cristiane, palazzi svevi, aragonesi e barocchi, cortili, vicoli arabi, botteghe, modeste abitazioni e grandi edifici pubblici. Durante la visita si incontrano belle e storiche piazze, quartiere ebraico e la sinagoga trasformata in chiesa Cattolica, strade animate e vicoli solitari, la Fonte Aretusa, luogo legato al mito, una biblioteca che custodisce libri rari e antichi, una preziosa collezione numismatica.  E' possibile visitare la Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, che espone opere di Antonello da Messina e Caravaggio, l'Istituto del Dramma Antico, il Museo del Cinema.  A Ortigia si respira la storia. 
Quasi ovunque si nota una peculiare impronta barocca, data dalla ricostruzione settecentesca della città dopo il terremoto del 1693 e, già dal secolo precedente, dall'opera dei Vermexio, famiglia illustre di architetti siracusani. E' impossibile riassumere la ricchezza monumentale e la bellezza di Ortigia. Comunque capiti di percorrerla s'incontrerà sempre il mare: il grande porto naturale che é bellissimo al tramonto, il mercato, gli odori per le strade, i menu di pesce dei ristoranti. Ogni cosa a Ortigia riporta al mare.
La città moderna ha inglobato parte del patrimonio archeologico della città come le Latomie dei Cappuccini, la Chiesa e le Catacombe di San Giovanni Evangelista, il Santuario di Demetra e Kore. Un po’ isolato si trova il Parco della Neapolis – con il Teatro Greco, l'Anfiteatro Romano, l'Ara di Ierone II, le Latomie del Paradiso e di Santa Venera, la Grotta dei Cordàri e l'Orecchio di Dionisio – riesce a dare le suggestioni di un luogo dove ancora natura, storia e mito s'incontrano.